Fisioterapista vero o abusivo? Le 5 regole d’oro per riconoscerlo

fisioterapia-vero-falso

Il vostro fisioterapista è un professionista serio e certificato? Meglio porsi questa domanda, visto che in Italia si contano quasi 100mila fisioterapisti abusivi, il doppio di quelli veri: un vero problema, non solo per chi svolge con onestà e competenza questa professione, ma soprattutto per i pazienti che rischiano di mettersi nelle mani sbagliate con serie conseguenze per la salute.
Per difendersi dai truffatori, anche quest’anno si è svolta la campagna di sensibilizzazione “Giù le mani” dell’Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI), un’intera settimana di informazione che si è conclusa concluderà il 12 settembre con il FisioDay.
Gli esperti AIFI hanno stilato 5 regole d’oro per verificare la serietà del proprio fisioterapista evitando brutte sorprese.

1. Verificare il titolo di studio: attualmente la professione può essere esercitata da chi è in possesso della Laurea in Fisioterapia o titoli ad essa equipollenti o equivalenti con decreto del Ministero della Salute.
2. Verificare che il titolo di studio sia stato rilasciato in Italia e, in caso di titolo estero, che abbia ottenuto il riconoscimento dal Ministero della Salute.
3. Verificare l’eventuale iscrizione ad AIFI (l’Associazione dei Fisioterapisti rappresentativa per decreto ministeriale): anche se non è obbligatoria, costituisce un ulteriore elemento di conferma che siamo davanti ad un fisioterapista qualificato.
4. Verificare che venga richiesta la visione della documentazione clinica esistente durante la visita fisioterapica.
5. Chiedere sempre il rilascio della ricevuta fiscale, senza IVA, in caso di prestazione effettuata da un libero professionista.

Per diventare fisioterapista occorre il Corso di Laurea in Fisioterapia, che dura 3 anni. Il conseguimento della laurea è abilitante alla «professione sanitaria di fisioterapista».

Prima dell’istituzione di tale Corso, c’erano altri titoli di studio per diventare fisioterapista. Il ministero della Salute con il DM del 27 luglio 2000 ha stabilito quali di essi sono validi.

Sono titoli equipollenti al Corso di Laurea in Fisioterapia:

  • fisiokinesiterapista
  • terapista della riabilitazione
  • tecnico fisioterapista della riabilitazione
  • terapista della riabilitazione dell’apparato motore
  • massofisioterapista (corso triennale)

Il fisioterapista abilitato lavora in collaborazione con il medico e/o con altre figure professionali sanitarie, oppure autonomamente, a diretto contatto con il proprio paziente. Il fisioterapista valuta, pianifica ed effettua la terapia più adeguata per i traumi e le patologie delle diverse aeree della motricità.

Presso il centro Deovita lavorano solo fisioterapisti abilitati, a garanzia di un servizio ottimale…
perchè la salute non ammette truffe!


Warning: Parameter 1 to wp_default_scripts() expected to be a reference, value given in /home/d30v1t4/public_html/wp-includes/plugin.php on line 601